Quarto Giorno Epagomeno: Iside

Eccoci dunque alla penultima celebrazione dei giorni epagomeni, in cui celebreremo la nascita di Iside, dea dell’amore coniugale che gode del titolo di principessa divina,  regina degli dei nonché dell’appellativo di Grande Maga.
In questo giorno di festa, ricordando sempre le litanie a Sekhmet, celebreremo insieme la nascita della futura moglie di Osiride e regina degli inferi.
Iside è la dea dell’amore coniugale, della magia e della medicina, oltre che madre delle costellazioni e patrona di astronomi e astrologi.

Nel ricorrere della sua nascita si consiglia di festeggiare con amici, parenti o chi preferite, sulla tavola non dovrà mancare uva e datteri.
Ricordate di bruciare dell’incenso alla dea e di recitare un inno, di seguito ne troverete uno scritto dal Nisut.

Inno ad Iside:

Gioia, gioia, gioia!
Grandissima gioia nei nostri cuori!
Splendente d’amore, ridente nel cuore,
grande è l’onore nel vedere il tuo volto!
Dea del cielo, signora della terra,
a te Shai destina immense opere e grandi azioni,
gioia di vita ci pervade, gioia di viver non t’abbandona!
Il mondo tutto è in festa,
la corte divina gioisce,
i mari e i venti si inchinano a te!
Grande la bellezza del tuo volto,
Signora del Trono che tutto ascolta,
possa il tuo dolce sorriso volgersi al mondo tutto,
possa l’intero universo inchinarsi al tuo cospetto!

Lascia un commento

*