Festa Della Valle: Celebrazione degli Antenati

Cari kemetisti,  domani e dopodomani celebreremo insieme la festa della valle; festa in cui celebreremo i nostri cari antenati.

Colori sacri saranno l’arancio, il bianco, il verde, il rosso e il blu. Si accenderanno candele ed incensi al tramonto e all’alba; si reciteranno inni e preghiere rigorosamente personali; l’altare potrà essere decorato con statuette mummiformi ed Ankh, inoltre, immagini dei vostri cari potranno aggiungere lustro al vostro rito.

I giorni di questa festa sono alquanto particolari, sono infatti le due giornate in cui il velo tra i due mondi è in assoluto più sottile: Questo evento si ripete solitamente due volte l’anno, ma solo una, questa, è la volta in cui è abbastanza prolungato per rendere omaggio ai defunti.

Patroni di questo evento sono Anubi, Khonsu e Toth.

Ricordiamoci sempre che nel kemetismo, oltre il dolore della perdita che è sempre presente in noi, questo tipo di celebrazioni sono da considerarsi -e praticarsi- in modo gioioso e lieto: Non sono forse giusti coloro che piangiamo? E se sono stati giusti in vita, non è molto probabile che li rincontreremo nel giorno della nostra ultima morte terrena?

Evitate in questa festa di essere tristi, parlate tranquillamente con e per i vostri cari; occorre impegno per udire la voce dell’Osiride Nuovo, quindi dedicatevi a loro.

Buona celebrazione della festa della valle.

Precedente La Sacra Barca Solare di Ra Successivo Il Poema di Pentaur - Parte IV

Lascia un commento

*